Gennaio 27, 2021

Il mio condizionamento di Era

Liceo

Per i primi due anni di liceo ho praticato 3 sport. Quindi tutto il mio condizionamento è stato fatto per il mio sport, dal mio sport. Ogni singola pratica di calcio e basket era terminata con una sorta di corsa; 100’s, shuttle run, gassers, suicides, 50’s, long distance run e varie combo calisthenics / running. Abbiamo anche corso prima dell’allenamento (per riscaldarci per lo stretching). Il mio terzo sport era la pista, la corsa era lo sport.

Inoltre, la mia scuola superiore aveva un programma di educazione fisica molto intenso (per gli standard odierni). A seconda di come abbiamo eseguito una batteria di test, ogni studente è stato inserito in uno dei quattro gruppi. Il requisito di condizionamento del Gruppo Uno era di eseguire 20 giri sulla pista indoor in 12 minuti. Questo era di circa 2 miglia. Questo era qualcosa che volevo mantenere dalla matricola all’ultimo anno. Così abbiamo anche occasionalmente corso durante P.E. classe.

I miei anni da junior e da senior del liceo sono stati passati solo a praticare due sport. Così ho avuto un’intera bassa stagione; Ho sollevato lunedì, mercoledì e venerdì. Negli altri giorni correvo brevi sprint e correvo in salita. Se il tempo fosse brutto, sarei rimasto a correre sulla pista indoor o avrei guidato la bici AirDyne.

College – Air Force Academy e Arizona

Ogni parte del mio condizionamento era gestita dal personale addetto alla forza e al condizionamento; tutto fatto per il calcio. Quindi c’era un’enfasi sul lavoro di sprint, sul lavoro tecnico e sul tipico “condizionamento del calcio” (vedi sopra). La grande differenza è stata il programma di condizionamento invernale. Questo veniva fatto tre giorni alla settimana e gli esercizi di condizionamento erano spesso mascherati da esercizi di agilità. Questi sono durati circa 45-60 minuti. Non c’era niente di terribilmente unico in questo tipo di condizionamento rispetto ad altre scuole / programmi. Corri e corri molto; anche se non tanto quanto il liceo (a causa della specializzazione e del platooning).

Kentucky / Powerlifting

Una volta che avevo finito con il calcio, odiavo correre. Ho corso / condizionato per lo sport da quando avevo 11 anni ed ero semplicemente stufo. Volevo solo sollevare e diventare grande. Così, quando mi sono trasferito in Kentucky, la maggior parte del mio condizionamento era accovacciata e bevuta whisky. Non è il miglior piano. Ho iniziato a fare sul serio con il powerlifting e ho iniziato ad allenarmi appositamente per quello scopo.

Dopo aver finito di gareggiare nel powerlifting, il mio primo ordine del giorno stava tornando in forma. Ho fatto un paio di cose per aiutare a rimettere in forma il mio corpo.

  • Prowler spinge
  • Corsa in stile Fartlek
  • Sprint in collina

Il Prowler e gli sprint in salita sono stati i più facili sul corpo; la corsa di Fartlek è stata eseguita solo quando avevo perso abbastanza peso. Va notato che ho cambiato drasticamente le mie abitudini alimentari in questo momento. Il più grande cambiamento nella dieta erano le porzioni; Ho mangiato solo fino a quando non mi sono saziato. La mia regola pratica era che avrei dovuto sentirmi come se potessi fare un allenamento moderatamente duro dopo aver mangiato senza paura di vomitare. Probabilmente non è l’idea più intelligente (secondo gli esperti di Internet) ma sono riuscito a perdere molto peso in poco tempo.

Uno dei grandi cambiamenti che ho apportato al mio sollevamento è stato assicurarmi di tenere conto del condizionamento. Dato che non ero in ottima forma e gli sprint in salita / Prowler sono attività ponderate (e molto stressanti per me), ho dovuto ridurre ciò che ho fatto in sala pesi. Inoltre, durante questo periodo, non avevo illusioni su cosa avrebbe fatto il condizionamento ai miei livelli di forza, almeno inizialmente. Ovviamente non sarei stato in grado di mostrare la stessa forza nei miei ascensori quando iniziavo una nuova attività stressante. Alcuni giorni erano orribili, ma poiché l’obiettivo non era quello di distendere 1000 libbre su panca, era facile digerire. Le tue azioni devono riflettere i tuoi obiettivi.

Post-incidente motociclistico

Dopo il mio incidente, il mio condizionamento e il mio allenamento si sono intrecciati. Il mio primo “allenamento” è stato di circa due settimane dopo il mio intervento chirurgico alla schiena e ho fatto un mezzo miglio con un giubbotto da 10 libbre. L’ho fatto 2-3 volte al giorno. Man mano che guarivo, le mie passeggiate si allungavano; alla fine facendo 3-5 miglia / giorno, 400 gradini / giorno, il tutto indossando un giubbotto pesi. L’obiettivo principale era rafforzare e curare la mia sezione centrale. Se le strade fossero troppo ghiacciate per camminare (cadere non era un’opzione durante la guarigione da un intervento chirurgico alla schiena), avrei guidato la bici AirDyne.

Questo è durato circa due anni. Ho iniziato a sollevare pesi circa 8 settimane dopo l’intervento, ma era molto leggero ed era determinato da come si sentiva la mia schiena quel giorno. In altre parole, il 50% delle volte ho dovuto deviare dal mio piano. È qui che è nata la formazione WaLRUS; non puoi semplicemente allenarti per allenarti. Devi avere un obiettivo.

Oggi giorno

La maggior parte del mio condizionamento oggi coinvolge tre cose:

  • Camminate / scale con giubbotto pesi
  • Sprint su scale / colline
  • Prowler walk (1/2 miglio)

Se il tempo è brutto, guiderò la bici AirDyne. Non ho un piano dettagliato per quello che faccio A MENO CHE non abbia una sfida da completare. L’anno scorso, volevo spingere il Prowler per 1/2 miglio in 30 minuti con 270 libbre. Poiché avevo un obiettivo molto specifico, il mio condizionamento (e sollevamento) lo rifletteva. Se avessi in mente un obiettivo di sollevamento specifico, tornerei alle passeggiate con giubbotto pesi / scale.

Ma se mi trovo tra le sfide, faccio quello che voglio. Ho “minimi di base” per il Prowler e il giubbotto pesi. Quindi, fintanto che eseguo le mie sessioni di condizionamento entro questi parametri, sto bene. E no, nessuno di questi minimi è “Instagram Ready”. Nella migliore delle ipotesi sono moderati.

A questo punto della mia vita, il mio condizionamento è dovuto principalmente a due motivi: salute e sfide. Non allenarsi per uno sport specifico consente molta libertà ed è incredibilmente facile da fare. Ma come l’allenamento per uno sport, la costanza e la disciplina sono fondamentali per portare a termine il lavoro. Come dico ai miei atleti: “Gambe forti, polmoni forti!”

Wendler Football

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *